Pendici Sud e Nord


L’area delle Pendici Sud dell’Acropoli rappresentò nell’antichità il centro religioso senza dubbio più importante, dopo la Rocca Sacra, e il nucleo culturale principale dell’Asty. Qui furono impiantati i grandi santuari di Dioniso Eleutherios e di Asclepio e fu fondato il Teatro di Dioniso, il più antico nel suo genere in Grecia, dove fiorì l’antico dramma greco. Nel corso dei secoli ad essi si aggiunsero anche altri edifici importanti per la vita sociale e culturale degli Ateniesi, come l’Odeion di Pericle, la Stoà di Eumene e, molto più tardi, nel periodo romano, l’Odeion di Erode Attico, il noto Herodion.
Un punto di riferimento nella vita religiosa della città rappresentarono anche le Pendici Nord dell’Acropoli, luogo in cui venivano adorate principalmente le divinità dell’Olimpo con alcuni loro attributi secondari, come testimonia l’esistenza delle Grotte Sacre (di Pan, di Zeus Olympios e di Apollo Hypoakraios) ed il Santuario di Afrodite e di Eros. Lungo le pendici c’erano anche la Fontana Micenea e la Sorgente Klepsydra, di vitale importanza per l’Acropoli e per l’intera area.